Stagione 19-20

Ufficio stampa

Ufficio stampa

Iscrizione alla D: Corigliano senza campo di gioco. Il Comune tace alle richieste del club

Scadono domani i termini per iscriversi al torneo di Serie D 2020/21, ma l’Asd Corigliano Calabro è ancora senza un campo da gioco comunale da indicare nella domanda da presentare alla Lnd. A prescindere dalla “questione Roccella”, il club biancoazzurro si ritrova al momento persino impossibilitato a presentare la propria candidatura per il prossimo torneo di Serie D poiché non ha un campo da indicare per le gare interne da giocare in campionato. A nulla è valsa la Pec inviata il 16 luglio scorso agli uffici del Comune di Corigliano Rossano, poiché ad oggi non è pervenuta nessuna risposta. In particolare, la società ha richiesto all'Ente la disponibilità dello “Stefano Rizzo” ma, come detto, non è arrivata nessuna risposta positiva o negativa. Al momento, quindi, se dovesse persistere questa condizione di “limbo”, l’Asd Corigliano si troverà costretto a non potersi iscrivere al prossimo di torneo di Serie D, accantonando pertanto le strade ancora percorribili per poter scendere in campo, l’anno prossimo, nella categoria in questione.

In tal senso, dovesse verificarsi l’ipotesi della rinuncia al torneo di Serie D 2020/21 per la cause suddette, l’Asd Corigliano Calabro si riserva di adire ogni via legale a propria tutela per aver riscontro dei danni subiti.

 

Leggi tutto...

Saldata la vertenza De Sanzo

L’Asd Corigliano Calabro, nella persona di patron Mauro Nucaro, comunica di aver provveduto a liquidare le spettanze all’ex allenatore Fabio de Sanzo.

La società biancoazzurra ha, infatti, ottemperato ai propri obblighi, saldando il pagamento dovuto allo stesso De Sanzo come stabilito dal collegio arbitrale presso la Lnd, con il comunicato numero 2, e riportato nel comunicato ufficiale numero 323 Lnd.  

 

Leggi tutto...

Il Corigliano chiede giustizia. La società: «Applicate le penalizzazioni e riscrivete le classifiche»

Il Corigliano vuole giustizia e lo afferma a voce alta. Il club guidato da Mauro Nucaro chiede a piena voce che vengano ridefinite le classifiche di Serie D alla luce di sentenze già definitive e relative penalizzazioni da applicare. I fatti sono noti ma, a quanto pare, nessuno – ai piani alti – pare avere intenzione di muovere un dito. Almeno per ora. La sequenza degli eventi cui il club biancoazzurro fa riferimento è lineare. Si parte dallo scorso 28 agosto 2019, allorchè l’ex allenatore del Roccella, Domenico Giampà, fece ricorso contro il club reggino per alcune spettanze non avute. In data 12 dicembre, con il Comunicato ufficiale n.192, la Lnd fa sapere che il contenzioso s’è risolto a favore del tecnico suddetto, con il Roccella condannato in via definitiva a pagare entro trenta giorni (come da codice di giustizia sportiva). Al 12 gennaio, decorso il periodo in questione, non sarebbe accaduto nulla, per cui dai legali dell’ex allenatore del Roccella, a fine febbraio, sarebbe partita la segnalazione alla Procura federale circa il mancato pagamento. Dal 9 marzo al 17 maggio, quindi, gli uffici della Lnd restano chiusi per i noti fatti legati all’emergenza Covid ma, alla ripresa delle attività, anzichè risolvere le questioni precedenti, vengono curiosamente “lavorati” casi successivi di controversie varie tra tesserati e club, tra cui la vertenza dell’ex allenatore del Corigliano, Fabio De Sanzo (in panchina a Corigliano fino a gennaio 2020), nei confronti del club biancoazzurro. Il Corigliano viene quindi condannato a pagare, tanto che la società è costretta a mettersi subito a lavoro per risolvere la controversia facendo pervenire a mister De Sanzo quanto dovuto, mentre per il resto – vertenza persa dal Roccella in primis – tutto tace. E’ proprio questo "silenzioso ritardo" da parte degli organi competenti che, ad oggi, fa alzare i toni al club biancoazzurro, pronto ad adire ogni via legale possibile per tutelare i propri diritti. Ad oggi, difatti, il Corigliano sarebbe condannato alla retrocessione poiché quartultimo in classifica proprio a pari punti con il Roccella, favorito a sua volta dalla classifica avulsa. Ovvio che l’attuazione delle penalità previste dalla condanna definitiva del 12 dicembre 2019 – sulle quali però, si ribadisce, è calato un velo silenzioso - cambierebbe il corso delle cose e rivoluzionerebbe la classifica finale del girone I di Serie D.

La società, pertanto, è pronta a consegnare la documentazione alla Procura della Repubblica di Castrovillari, denunciando l’intera vicenda, mentre contestualmente si prepara all’iscrizione, per la prossima stagione, al campionato che ritiene di competenza: la Serie D.

 

Leggi tutto...

Il Corigliano invoca tempi uguali per eguali vertenze

L’Asd Corigliano Calabro, nella persona del patron Mauro Nucaro, in merito al capitolo vertenze  intende innanzitutto rimarcare la propria fiducia e obiettività nella giustizia sportiva.

Altresì, la società si appella agli organi competenti affinché sia osservata la stessa tempestività temporale, da parte di tutti i club condannati, nel saldare le pendenze scaturite dai singoli verdetti.

E’ quantomeno discutibile, infatti, che la vertenza che riguarda il Roccella, nei confronti di un suo ex allenatore, sia stata decretata nel 2019 e ancora non sia stata regolarizzata e saldata dallo stesso club reggino. Di contro, la condanna di questi giorni inflitta all’Asd Corigliano Calabro, inerente alla vertenza presentata dall’ex tecnico De Sanzo esonerato lo scorso gennaio, sia stata deliberata e resa attuativa in tempi lampo. Il regolamento, infatti, è abbastanza chiaro e impone in tutti i casi di saldare tali pendenze entro trenta giorni dalla notifica.

A proposito della somma da riconoscere all’ex allenatore De Sanzo, proprio per ottemperare ai nostri obblighi, abbiamo già dato mandato per saldare il pagamento dovuto allo stesso De Sanzo. Ci sembra, però, di constatare due pesi e due misure in seno alle due analoghe situazioni.

Beninteso, con totale serenità accettiamo la disposizione inflittaci ma vogliamo sottolineare a più mandate la stima e l’equità di giudizio dell’ente di giustizia sportiva in materia di deliberazione

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log in