Stagione 19-20

Il Corigliano invoca tempi uguali per eguali vertenze

L’Asd Corigliano Calabro, nella persona del patron Mauro Nucaro, in merito al capitolo vertenze  intende innanzitutto rimarcare la propria fiducia e obiettività nella giustizia sportiva.

Altresì, la società si appella agli organi competenti affinché sia osservata la stessa tempestività temporale, da parte di tutti i club condannati, nel saldare le pendenze scaturite dai singoli verdetti.

E’ quantomeno discutibile, infatti, che la vertenza che riguarda il Roccella, nei confronti di un suo ex allenatore, sia stata decretata nel 2019 e ancora non sia stata regolarizzata e saldata dallo stesso club reggino. Di contro, la condanna di questi giorni inflitta all’Asd Corigliano Calabro, inerente alla vertenza presentata dall’ex tecnico De Sanzo esonerato lo scorso gennaio, sia stata deliberata e resa attuativa in tempi lampo. Il regolamento, infatti, è abbastanza chiaro e impone in tutti i casi di saldare tali pendenze entro trenta giorni dalla notifica.

A proposito della somma da riconoscere all’ex allenatore De Sanzo, proprio per ottemperare ai nostri obblighi, abbiamo già dato mandato per saldare il pagamento dovuto allo stesso De Sanzo. Ci sembra, però, di constatare due pesi e due misure in seno alle due analoghe situazioni.

Beninteso, con totale serenità accettiamo la disposizione inflittaci ma vogliamo sottolineare a più mandate la stima e l’equità di giudizio dell’ente di giustizia sportiva in materia di deliberazione

 

Log in